Ultima modifica: 30 maggio 2017
> Studenti

Studenti

Gli studenti partecipano alla vita della scuola, oltre che come utenti, anche attraverso i diversi organi di rappresentanza. Questi sono il Comitato Studentesco, che opera all’interno della scuola anche attraverso le diverse Commissioni, e la Consulta Studentesca, che invece coordina le rappresentanze dei diversi istituti secondari a livello provinciale. Si eleggono inoltre i rappresentanti nel consiglio d’Istituto.

 

Comitato Studentesco

Il Comitato Studentesco, previsto dall’art. 13 comma 4 del Decreto Legislativo n.297/94, è l’organo collegiale che riunisce tutti i Rappresentanti nei Consigli di Classe. Ad esso prendono parte, come Membri Osservatori,  i Rappresentanti in Consiglio d’Istituto, i Rappresentanti in Consulta Provinciale Studentesca, i Referenti delle Commissioni e il Presidente dell’Associazione Studenti Sarpi.

Il lavoro del Comitato segue due direzioni complementari: da una parte i Membri Osservatori informano i Rappresentanti di Classe circa il lavoro svolto, affinché questi riferiscano all’intera popolazione studentesca; dall’altra i Rappresentanti di Classe hanno la possibilità di fare proposte, sollevare critiche e suggerire correzioni ai Membri Osservatori, nonché di riportare al Comitato problemi e difficoltà riscontrate nell’andamento della vita scolastica.

Ogni proposta, critica o problematica evidenziata è oggetto di discussione e, se il Comitato lo ritiene opportuno, il Presidente e i Membri Osservatori competenti hanno il compito di farsene carico e di agire in merito.

Il Comitato Studentesco si riunisce, di norma, una volta al mese in sedute da una o due ore.

Presidente: Michael Massaro, IIIA michael.massaro@studenti.liceosarpi.bg.it

Vicepresidente: Beatrice Caniglia, IIA beatrice.caniglia@studenti.liceosarpi.bg.it

Segretario: Emma Trimboli, ID emma.trimboli@studenti.liceosarpi.bg.it

ALBO DIGITALE DEL COMITATO STUDENTESCO

CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo del Comitato Studentesco è composto dal Presidente, dal Vicepresidente e dal Segretario del Comitato, dai Rappresentanti in Consiglio d’Istituto, dai Rappresentanti in Consulta Provinciale Studentesca, dai Referenti delle Commissioni e dal Presidente dell’Associazione Studenti Sarpi. Il Direttivo ha il compito di gestire,sentite le indicazioni e le necessità espresse dal Comitato, le risorse finanziarie messe a disposizione dalla scuola per le attività studentesche e di collaborare con il Presidente alla preparazione dell’ordine del giorno di ogni seduta del Comitato.

Il Consiglio Direttivo si riunisce, di norma, una sesta ora della settimana precedente a ogni Comitato Studentesco.

 

COMMISSIONI

Da anni, all’interno del nostro Liceo, le attività studentesche sono organizzate e gestite da apposite Commissioni. Tali Commissioni sono formate da un numero variabile di studenti e si riuniscono con frequenza diversa in base a ciò di cui si occupano. Ogni Commissione ha uno studente referente, che è Membro Osservatore del Comitato Studentesco e membro del Consiglio Direttivo del Comitato, dove è chiamato a riferire del lavoro svolto e a rendicontare le spese effettuate. La partecipazione alle Commissioni, così come la possibilità di crearne di nuove, è aperta a tutti gli studenti del Liceo.

 

La Consulta Studentesca

La Consulta Provinciale degli Studenti (C.P.S.) è un organismo di rappresentanza degli studenti che ha il compito di garantire il più ampio confronto fra gli istituti di istruzione secondaria; tale compito è attuato tramite la realizzazione di progetti che coinvolgano il più ampio numero di istituti possibili, ottimizzare ed integrare in rete le attività extracurricolari, formulare proposte che superino la dimensione del singolo Istituto, stipulare accordi con enti locali, associazioni e organizzazioni del mondo del lavoro, formulare proposte ed esprimere pareri al CSA, agli enti locali competenti e agli organi collegiali territoriali, istituire uno sportello informativo per gli studenti, progettare, organizzare e realizzare attività anche a carattere internazionale, designare due studenti all’interno dell’Organo Provinciale di Garanzia istituito dallo Statuto delle studentesse e degli studenti.