Ultima modifica: 8 Gennaio 2018
> Azione 2

Azione 2

AZIONE 2

L’obiettivo principale del Project Work è stato quello di far compiere ad una classe liceale l’esperienza di ricerca delle fonti e ricostruzione storico-critica delle caratteristiche originarie e delle principali trasformazioni che, dal Quattrocento al Novecento, hanno caratterizzato l’edificio del liceo ‘Sarpi’: dall’iniziale funzione religiosa (monastero e chiesa di Rosate) all’attuale funzione scolastica. Destinazione finale del lavoro: una mostra da realizzare nell’attuale palestra del liceo, originariamente parte della chiesa dell’ex-monastero.

Dopo l’individuazione della classe, operata dal relativo Consiglio, e dopo il completamento del lavoro di progettazione delle attività necessarie allo scopo, svolto dai tutors interni ed esterni tra l’estate del 2016 e il gennaio 2017, la classe 1A del liceo è stata suddivisa in 5 gruppi. Ogni gruppo, affidato ad uno o più tutors, ha avuto l’incaricato di approfondire gli aspetti essenziali delle vicende del monastero di Rosate:

  1. struttura urbanistica;
  2. vicende architettoniche;
  3. arredi interni della chiesa;
  4. i due affreschi conservati nell’attuale liceo;
  5. documentazione foto e video delle fasi del lavoro.

Il 24 gennaio 2017 la classe ha effettuato con i tutors la visita ai luoghi della storia del monastero di Rosate, per le vicende che l’hanno originato e per i reperti che vi sono conservati:

  1. Bergamo: Parrocchia di Santa Maria Immacolata delle Grazie
  2. Albano S. Alessandro (Bg): Santuario della Madonna delle Rose
  3. Bergamo: Chiesa Sussidiaria di Maria Immacolata e S. Francesco d’Assisi o della Clementina
  4. Bergamo: Basilica Minore di Santa Croce in Rocchetta delle Suore Canossiane
  5. Spirano (Bg): Chiesa parrocchiale di San Gervasio e Protasio.

Per studiare documenti d’archivio (lettere, registri, mappe, progetti, cronache, giornali, libri, ecc.) e reperti storico-artistici (quadri, altari, crocifissi, reliquie, ecc.) relativi alle diverse trasformazioni nelle destinazioni d’uso del complesso architettonico di Rosate, il 26 gennaio 2017 con i tutors la classe ha visitato l’Archivio di Stato, il Duomo e la Biblioteca Civica ‘A. Mai’ di Bergamo.

Il 18 marzo 2017 c’è stato l’incontro su storia e caratteristiche degli arredi interni della chiesa con la maggiore studiosa del tema, la storica dell’arte Emanuela Daffra, ex-direttrice dell’Accademia Carrara di Bergamo.

A scuola si sono svolti gli incontri (2 a febbraio, 3 a marzo, 3 ad aprile, 3 a maggio, in orario mattutino e pomeridiano) rivolti sia ai singoli gruppi di ricerca che a tutta la classe. Nel corso di questi ultimi, ogni gruppo ha aggiornato e condiviso con tutti gli altri gruppi di studenti l’andamento delle rispettive ricerche.

Alla fine dell’anno scolastico gli allievi e i tutors hanno sintetizzato i risultati del lavoro nei 22 pannelli – 100×70 cm –poi esposti nella palestra del liceo, nello stesso luogo che storicamente era stato la chiesa dell’ex-monastero: nella circostanza, la palestra ha ‘mostrato’ il suo volto originario. A integrazione essenziale della mostra, la proiezione del video realizzato dagli studenti sullo svolgimento della loro stessa ricerca.

La mostra, inaugurata alla fine di giugno 2017, si è chiusa ad agosto per essere riaperta al pubblico agli inizi di settembre fino all’inizio del nuovo anno scolastico. Ogni gruppo di visitatori ha avuto come guida uno studente/studentessa della classe 1A che ha realizzato la ricerca.

 

 

Azione 0Azione 1Azione 3Azione 4Azione 5Azione 6Azione 7Azione 8